Seleziona una pagina

Soprano di Sindaro

Le etichette Cinquerossi e 13 Faro DOC

Un vino esclusivo, poche bottiglie per veri intenditori

Il Cinquerossi

L'unione perfetta di 5 uve in un unico calice

Il Cinquerossi è il risultato delle prime prove di vinificazione di questo giovane vigneto, sulle colline di Rodia.
Racchiude cinque vitigni diversi che regalano un eccellente vino rosso messinese.

La scheda tecnica del Cinquerossi

  • Denominazione: Cinquerossi
  • Tipologia: I.G.P. Sicilia – Rosso
  • Composizione: Nerello Mascalese (±50%), Nerello Cappuccio (±25%), Nero d’Avola (±10%), Nocera (±10%), Sangiovese (±5%)
  • Resa max x Ha: Q 100
  • Resa max in vino: 70%
  • Gradazione: 13% – 13,5%
  • Invecchiamento: In acciaio inox e barrique in rovere francesi
  • Affinamento: in bottiglia
  • Colore: rosso rubino
  • Profumo: intenso, etereo con sentori floreali
  • Sapore: armonico, equilibrato di medio corpo

Si apprezza con formaggi di media stagionatura e con i piatti della cucina mediterranea. Va servito a una temperatura compresa tra i 16° e 18°

13 Faro D.O.C.

Identikit della perfezione enologica

Dall’esperienza Cinquerossi, iniziata nel 2004 come prova di vinificazione, nasce, a coronamento di un desiderio, il nostro Faro doc. Forse il più piccolo vigneto di Messina – poco più di 2000 ceppi, identificato nell’albo della doc Faro con il n° 13 – è maturo per iniziare con la produzione del 2010, a dare corpo al progetto iniziale.

Anni di passione dedicata alla crescita razionale e sana di ogni singola vite, accurate potature per darne forma e vigore ai filari. Mani umili e l’esperienza di anziani coltivatori, mani ruvide per l’uso costante degli attrezzi del mestiere, mani generose che curano ed accarezzano i grappoli come fossero figli, mani sincere che si chiudono a pregare quando lo scirocco arriva e l’impeto che lo distingue strappa i tralci ancora giovani.

La vendemmia in famiglia con pochi amici, fatta a più riprese aspettando la giusta maturazione. un’accurata selezione dei grappoli migliori, prima il Nero d’Avola, poi il Sangiovese, a seguire il Nocera, il Nerello Mascalese ed infine il Nerello Cappuccio.

Una lavorazione artigianale, la macerazione prolungata, i consigli di un’amica-enologa ed infine il tempo di maturazione ed invecchiamento.

Dodici i mesi occorrenti e previsti dal disciplinare di produzione, prima in acciaio poi in barriques di rovere. Con l’auspicio che anche questo rosso ci porti le soddisfazioni che ad oggi si sono susseguite con il Cinquerossi, la fortuita casualità di un numero attribuito per l’identificazione all’albo dei vigneti, ci suggerisce di battezzare con il n° 13 il nostro Faro a Denominazione di Origine Controllata, che da questo momento affiancherà il nostro Cinquerossi.

La scheda tecnica del 13 Faro DOC

  • Denominazione: 13 Faro DOC
  • Tipologia: Rosso DOC – Italia
  • Composizione: Nerello Mascalese (±50%), Nerello Cappuccio (±25%), Nero d’Avola (±10%), Nocera (±10%), Sangiovese (±5%)
  • Resa max x Ha: Q 100
  • Resa max in vino: 70%
  • Gradazione: 13,5% – 14%
  • Invecchiamento: In acciaio inox e barrique in rovere francesi, minimo 12 mesi
  • Affinamento: in bottiglia, minimo 6 mesi
  • Colore: rosso rubino intenso
  • Profumo: intenso, fruttato con sentori floreali
  • Sapore: armonico, equilibrato e persistente

Si apprezza con formaggi e salumi stagionati, cacciagione e piatti della cucina mediterranea. Va servito a un a temperatura compresa tra 16° e 18°

Soprano di Sindaro

Prenota la tua degustazione e godrai dell’ottimo abbinamento tra i sapori siciliani e il nostro vino

Prenota la tua degustazione
Share This